L'INFORMATORE DI SICILIA - GIORNALE D'INFORMAZIONE INDIPENDENTE - FONDATO E DIRETTO DA IGNAZIO LA PERA - PER CONTATTARE LA  REDAZIONE SCRIVETE  A : info@informatoredisicilia.it  - SULL'INFORMATORE UNA PAGINA E' DEDICATA ALLE NOTIZIE DI ULTIMORA

NOTIZIE

ULTIM'ORA

NOTIZIE DA

©  REGIONE
©  CATANIA

©  PALERMO

©  MESSINA

©  SIRACUSA
©  ACIREALE
©  LENTINI
©  CARLENTINI
©  FRANCOFONTE
©  FLORIDIA

RUBRICHE

Ain politica
©  SPORT
©  ANNUNCI
©  EVENTI
©  CONCORSI
©  SEGNALAZIONI
©  INTERNET
©  VOLONTARIATO
©  ZODIACO
©  RICETTE

© COLLEZIONISMO

© AFFITTO

©  IN LIBRERIA
 

Inviate all’INFORMATORE

i vostri messaggi:

I.Lapera1@tin.it  

 
 

PER INFORMAZIONI

ilapera@infinito.it

 

 


NOTIZIE ULTIMORA 24 ORE SU 24


 SPOT



 REGIONE  

Riduzioni a 10.372,00 euro mensili compensi amministratori pubblici



PALERMO - “I compensi degli amministratori delle società a totale partecipazione della Regione o degli enti pubblici regionali, fissati in misura superiore ai limiti introdotti con la L.r. 2/2007, debbono essere ricondotti entro questi limiti a partire dal primo gennaio 2007. Il mancato adeguamento dei compensi in questione con effetto dall’1/1/2007 rileva ai fini del danno erariale e delle relative responsabilità”. Lo stabilisca la circolare n. 12 del 10 ottobre scorso,  firmata dall'assessore regionale al Bilancio Guido Lo Porto, circolare che contiene le disposizioni applicative dell'articolo 16 della finanziaria regionale 2007, riguardante “Norme in materia di compensi e composizione dei consigli di amministrazione di enti e società”. Disposizioni che si applicano anche alle società a partecipazione mista tra Regione ed altri soggetti, pubblici o privati, sempre che si tratti di partecipazioni di controllo, e sono “rispondenti all’intero impianto normativo di contenimento e razionalizzazione della spesa di tutta la legge finanziaria regionale”. La circolare inoltre individua come punti di riferimento univoci per tutte le società partecipate da soggetti regionali, il Comune di Palermo o la Provincia regionale di Palermo, sede governativa della Regione. “Per le società a totale partecipazione della Regione Siciliana e/o di enti pubblici regionali il compenso lordo annuale, omnicomprensivo, attribuito al presidente del consiglio di amministrazione non può essere superiore all'80 per cento dell’indennità spettante al Sindaco di Palermo o al Presidente della Provincia regionale di Palermo. Per quest'ultimo l’indennità mensile lorda in atto spettante è pari a euro 10.372,00”. Il compenso spettante ai componenti del consiglio di amministrazione delle stesse società non può invece essere superiore al 70 per cento delle indennità. I compensi lordi annuali, omnicomprensivi, attribuiti ai presidenti ed ai componenti del consiglio di amministrazione non possono superare i limiti indicati dalla normativa esaminata pur in presenza di eventuali deleghe. Inoltre nelle disposizioni si richiama la delibera della Giunta regionale n. 383 del 1 ottobre 2007, che ha previsto di mantenere i compensi spettanti agli amministratori delle società minori entro limiti ancora più bassi di quelli fissati dalla legge,  prevedendo che i compensi degli amministratori delle società con capitale sociale inferiore ad euro 750.000 non possono superare i limiti di legge ulteriormente ridotti del 30%.


SALUTE E RISPARMIO CON I BIOINSETTI DI RAMACCA

PALERMO - Quaranta milioni di bioinsetti già distribuiti agli agricoltori siciliani per “ripulire” le piantagioni di agrumi dalle infestazioni dei parassiti, riducendo così l’utilizzo di fitofarmaci dannosi per l’ambiente e la salute. La biofabbrica di Ramacca è stata costruita dalla Regione, con fondi europei, per incentivare la lotta biologica in agricoltura. “Oltre a un vantaggio di tipo ambientale - spiega il direttore amministrativo della fabbrica, Annibale Vinci - i produttori possono contare su una vantaggiosa ricaduta di natura economica. Il risparmio stimato è infatti di circa 300 euro ad ettaro. Attualmente la distribuzione degli insetti, fitofagi e non, è gratuita ma anche quando si dovesse decidere di far pagare il servizio, gli agricoltori avrebbero sempre un beneficio da questa scelta”. Costata 3 milioni di euro, la struttura, che si estende su una superficie di 2.400 metri quadrati, nel 2009 produrrà, a regime, circa 70 milioni di esemplari. Quattro i tipi di insetti allevati in laboratorio: 3 specifici per programmi di lotta ai parassiti degli agrumi e uno da utilizzare per la difesa integrata di prodotti orticoli e floricoli in serra. “Sempre più agricoltori - afferma il direttore tecnico, Antonino Moschitto - si rivolgono a noi perché stanno verificando sul campo l’efficacia della lotta biologica, che tra l’altro non altera l’equilibrio dell’ecosistema agricolo”.

 


 

 

 

Inviate alL’INFORMATORE i vostri messaggi:

i.lapera1@tin.it

 

 

FALCONE HA RISVEGLIATO LA COSCIENZA DEI SICILIANI"

"Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali che siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni. Questa è la base di tutta la moralità umana."
(J. F. Kennedy; citazione che anche Giovanni Falcone amava spesso riferire