L'INFORMATORE DI SICILIA - GIORNALE D'INFORMAZIONE INDIPENDENTE - FONDATO E DIRETTO DA IGNAZIO LA PERA - PER CONTATTARE LA  REDAZIONE SCRIVETE  A : ilapera@infinito.it - SULL'INFORMATORE UNA PAGINA E' DEDICATA ALLE NOTIZIE DI ULTIMORA

NOTIZIE

ULTIMORA

NOTIZIE DA

  REGIONE
 CATANIA

 PALERMO

 CALTANISSETTA
  MESSINA
 RAGUSA
 SIRACUSA
ACIREALE
 LENTINI
 CARLENTINI
   FRANCOFONTE
TAORMINA-G.NAXOS
 TAORMINA-CULTURA

RUBRICHE

  in politica

 ANNUNCI
 CONCORSI
 INTERNET
 ZODIACO
 MUSICA   new
 

 

 
 

Inviate all’INFORMATORE

i vostri messaggi:

 ilapera1@hotmail.it

 

 

 

 


NOTIZIE ULTIMORA 24 ORE SU 24


  SPORT


  STADIO DI CIBALI SI CHIAMA "ANGELO MASSIMINO"


Cav. Angelo Massimino

Il cambio di denominazione del Cibali  ad "Angelo Massimino". Per la Città è stato un momento, senza dubbio, importante, il poter intitolare lo stadio allo sportivo che ha speso la "vita" e tanti "soldi"  per  il Catania calcio. Angelo Massimino ha "portato" la squadra rossazzurra anche nella massima serie. Il presidente del Catania Angelo Massimino, come tutti i tifosi e sportivi siciliani ricordano, è morto in seguito ad un incidente sull'autostrada Catania – Palermo. Il presidente Angelo Massimino stava facendo ritorno a Catania, dopo un incontro con i dirigenti della Federazione Calcio siciliana a Palermo. Angelo Massimino con i vertici della federazione aveva discusso dei problemi del Catania Calcio. La squadra rossazzurra era stata infatti, qualche anno prima, ingiustamente radiata. Il Viminale ha concesso la deroga per l’intitolazione riguardante le persone decedute da meno di 10 anni. Tutti gli sportivi catanesi  nel cuore hanno sempre l’immagine del presidente Angelo Massimino. Tutti i tifosi rossazzurri ricordano quell’angolo di porta e l’andirivieni del presidente Angelo Massimino, il suo soffrire e gioire per i colori del Catania. Quello è stato l’impegno e sofferenza  di un presidente che ha immolato anche la vita per il Calcio Catania. Non sono certo immagini che si possono dimenticare quelle del presidente Angelo Massimino accanto a Puccio Fesco, Gianni Ciampi, e l’avvocato Ingrassia, nei momenti difficili dell’ingiusta “radiazione”, si dibatteva per ottenere dignità e giustizia per la Città di Catania e la sua squadra. Sono lieto di aver potuto stringere la mano del presidente Angelo Massimino, perchè ritenuto da Lui ... degno della Sua amicizia, nei momenti in cui molti lo avevano lasciato solo ed i pochi amici veri gli erano accanto. i.l.p.

 

 

 

 

SPAZIO  PER  INFORMAZIONI :

info@informatoredisicilia.it