L'INFORMATORE DI SICILIA - GIORNALE D'INFORMAZIONE INDIPENDENTE - FONDATO E DIRETTO DA IGNAZIO LA PERA - PER CONTATTARE LA  REDAZIONE SCRIVETE  A : info@informatoredisicilia.it  - SULL'INFORMATORE UNA PAGINA E' DEDICATA ALLE NOTIZIE DI ULTIMORA

NOTIZIE

ULTIMORA

NOTIZIE DA

©  REGIONE
©  CATANIA

©  PALERMO

©  MESSINA

©  SIRACUSA
©  ACIREALE
©  LENTINI

- Storia

 - Museo

- Farmacie

- Numeri utili

©  CARLENTINI

©  FRANCOFONTE

RUBRICHE

Ain politica
©  SPORT
©  ANNUNCI
©  EVENTI
©  CONCORSI
©  SEGNALAZIONI
©  INTERNET
© VOLONTARIATO
©  ZODIACO
©  RICETTE
©  MUSICA   new
© LETTERE REDAZIONE

Angelino Nobile

Sicilservizi di Trecastagni  si aggiudica lavori  per verde nuovo ospedale

Siracusa – Aggiudicati alla ditta “Sicilservizi in verde” di Trecastagni (CT) i lavori di  sistemazione a verde dell’area esterna del nuovo ospedale di Lentini ed approvato il progetto per la fornitura e l’installazione di ascensori e montaletti con l’indizione della gara a pubblico incanto. Prosegue incessante l’azione della Direzione aziendale dell’Ausl 8 verso il completamento del nuovo ospedale di Lentini. “Si marcia a tappe forzate verso il completamento della nuova struttura ospedaliera – sottolinea il commissario straordinario Ignazio Tozzo -  secondo quello che è il mio programma di pervenire, prima della fine ormai prossima del mio mandato, a completare il nuovo ospedale. Sarò prossimamente in cantiere per verificare di persona lo stato di avanzamento dei lavori anche se occorre comprendere che sussistono dei tempi tecnici previsti dalla legge, nonché un prevedibile rallentamento delle attività in prossimità del mese di agosto per la chiusura estiva delle attività edilizie e di forniture di materiali e attrezzature. Sono tuttavia soddisfatto perché si è passati da una fase in cui il completamento dell’ospedale era fortemente a rischio a quella attuale in cui si sono creati tutti i presupposti per una prossima definizione dei cantieri in tempi ragionevoli”. A pochi giorni dalla firma della delibera di aggiudicazione dei lavori di completamento del blocco operatorio del nuovo ospedale lentinese, il commissario straordinario dell’Ausl 8 Ignazio Tozzo ha adottato altre due delibere: la prima riguarda l’aggiudicazione definitiva dei lavori di sistemazione a verde delle aree esterne del nuovo complesso ospedaliero di Lentini e del relativo impianto di irrigazione; la seconda riguarda l’approvazione del progetto di fornitura ed installazione di ascensori e montaletti e la relativa indizione della gara a pubblico incanto. I lavori di sistemazione a verde dell’area esterna sono stati aggiudicati alla ditta “Sicilservizi in verde” di Trecastagni (CT).

nuccio saccà

Guarda videogiornale  

Lentini - Il Capitano di Vascello Nunzio Martello

Comandante della Capitaneria di Porto di Augusta insediatosi il 2 ottobre 2007, di mattina, ed il  1° M.llo Alfio Fisicaro sono stati ricevuti dal Sindaco di Lentini Alfio Mangiameli. L’incontro è avvenuto nell’ambito di un programma di visite istituzionali del nuovo Comandante della Capitaneria di Porto di Augusta. Lentini è stata la prima sede visitata ufficialmente.

Arcobaleno di Aci S.Antonio appalto sale operatorie nuovo ospedale

Siracusa – L’Associazione temporanea di imprese Arcobaleno S.r.l., Altair Group S.r.l. – Sirimed S.r.l. di Aci S.Antonio (CT) con il ribasso del 7,3153% per un importo di 3.162.923,96 oltre Iva è risultata aggiudicataria dell’appalto per il completamento del blocco operatorio del nuovo ospedale di Lentini. Il commissario straordinario dell’Ausl 8 Ignazio Tozzo ha firmato la delibera di aggiudicazione definitiva dell’appalto per il completamento del blocco operatorio del nuovo ospedale di Lentini. “Come più volte ho avuto modo di dichiarare – sottolinea il commissario straordinario Ignazio Tozzo - il mio impegno per la definizione delle procedure del nuovo ospedale di Lentini è massimo poiché ritengo che il completamento della nuova struttura ospedaliera potrà fornire risposte sanitarie di qualità alla popolazione della zona nord della provincia di Siracusa. L’aggiudicazione della gara d’appalto per la realizzazione delle sale operatorie dimostra come non sussistano allo stato motivi di allarmismo in ordine al paventato mancato completamento dei lavori per il nuovo ospedale. Tuttavia la complessità della normativa in materia di lavori pubblici presuppone il rispetto di rigorose procedure e di tempi tecnici, la cui mancata osservanza avrebbe potuto inficiare la regolarità delle procedure di gara. Mi ritengo abbastanza soddisfatto di quanto fin qui operato e inviterò l’impresa aggiudicataria a iniziare al più presto i lavori”. Il provvedimento è frutto di un complesso iter procedurale che si è definito attraverso gli uffici dell’U.RE.GA e dell’Azienda sanitaria locale con accertamento dei contributi presso gli studi previdenziali, verifica del possesso dei requisiti da parte delle imprese che avevano presentato le offerte di partecipazione alla gara.

L'ORARIO AST

Palermo - L'assessore regionale alla sanità Massimo Russo  vuole aprire il nuovo ospedale:  “Mi auguro che l’ospedale di Lentini, che ha una potenzialità di oltre 200 posti, possa essere aperto ai cittadini nel più breve tempo possibile dal momento che rappresenta una struttura importante nell’ambito della programmazione sanitaria che riguarda la provincia di Siracusa. Tuttavia è opportuno precisare ulteriormente che la mancata apertura dell’ospedale non è in alcun modo attribuibile a una scelta dell’assessorato regionale: esiste infatti da un paio d’anni un contenzioso giudiziario che riguarda le gare d’appalto per il completamento delle sale operatorie e sul quale siamo in attesa di un pronunciamento della magistratura amministrativa previsto per metà dicembre. Solo dopo il pronunciamento del Tar potremo procedere all’apertura dell’ospedale e al completo riassetto della rete ospedaliera siracusana”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, al termine di una riunione svoltasi a Palermo con il manager dell’Asp di Siracusa Franco Maniscalco per fare il punto sul riordino della rete ospedaliera. Una delegazione dell’assessorato regionale, guidata dal direttore generale del dipartimento pianificazione strategica Maurizio Guizzardi, giovedì scorso, si era recata a Siracusa per far visita alle strutture sanitarie della provincia di Siracusa.

VICENDA XIRUMI

 

Natale Leontino 2011


NOTIZIE ULTIMORA 24 ORE SU 24


  LENTINI

Souad Sbai visita nuovi reparti: Ginecologia e Pediatria ospedale


 

Lentini - Souad Sbai visita nuovi reparti: Ginecologia e Pediatria ospedale. Le strutture sono state presentate nel corso di un interessante e partecipato incontro-dibattito sul tema “Donne e bambini: luci ed ombre nel terzo millennio” che si è svolto nella sala conferenze del nuovo nosocomio lentinese. Relatori: l’onorevole Souad Sbai, marocchina, di origini berbere, da trent’anni in Italia, impegnata sul fronte dell’immigrazione e della violenza alle donne, il presidente del Tribunale dei Minori di Catania Francesca Pricoco ed il sostituto procuratore del medesimo Tribunale Silvia Vassallo. L’incontro è stato  promosso dai direttori delle Unità operative Lucia Lo Presti di Ostetricia-Ginecologia e Valeria Commendatore di Pediatria dell’ospedale di Lentini. L’attenzione dei relatori era diretta allo stato dell’arte dell’ostetricia e della ginecologia in termini di evoluzione del percorso nascita nell’assistenza alla gestante ed al neonato con una particolare focalizzazione anche sugli aspetti normativi della tutela del minore e sulle problematiche che accompagnano il rapporto madre-bambino quando si realizzano condizioni di disagio che esitano in scelte incompatibili con il naturale legame madre-figlio. I direttori delle due Unità operative hanno presentato i reparti di ostetricia-ginecologia e pediatria ed i relativi servizi ad essi annessi. Molti gli ospiti in sala tra autorità, medici, professionisti provenienti anche dalle vicine province di Catania e Ragusa, personale aziendale e cittadini che hanno apprezzato gli interventi dei relatori su un importante tema legato alla salute e al benessere delle famiglie tra aspetti sanitari, sociali e legali. Ospite l’assessore regionale delle Autonomie locali e della Funzione pubblica Caterina Chinnici che ha evidenziato l’importanza del lavoro di sinergia tra la struttura sanitaria ed i servizi sociali per la tutela delle famiglie che vivono in particolare stato di disagio. Introduttivo è stato il coordinatore sanitario del Distretto ospedaliero SR2 Alfio Spina, e dopo, ad aprire la conferenza è stato il direttore generale dell'Asp Franco Maniscalco il quale, ha ringraziato i relatori e salutato i numerosi ospiti presenti in sala. Maniscalco ha ripercorso le tappe più significative, dall’inizio del suo mandato, che hanno portato la nuova struttura ospedaliera dopo ben 17 anni dalla posa della prima pietra, all’inaugurazione avvenuta lo scorso ottobre. Lucia Lo Presti nel suo intervento ha detto : “Il nostro impegno è nel cambiamento che sta nella differenza fra curare e prendersi cura della mamma e del bambino con una particolare attenzione all’umanizzazione dei servizi”. Il direttore di Ostetricia e Ginecologia ha quindi presentato la sua equipe ed il reparto, composto da un blocco con due sale parto, isola neonatale, nursery e sala operatoria all’avanguardia, con attrezzature di ultimissima generazione, nonché gli ambulatori annessi per colposcopia e isteroscopia, ecografia, cardiotocografia, uroginecologia, diagnosi prenatale e cura della sterilità. Francesca Commendatore, direttore dell’unità operativa di Pediatria, ha illustrato le caratteristiche e le strutture avanzatissime del proprio reparto e degli ambulatori, con un day hospital ed una sala trasfusionale per la talassemia arredati e attrezzati di tutto punto come la ludoteca per non far mancare momenti di svago ai piccoli pazienti. L’illustrazione delle peculiarità dei due reparti, apprezzate dai presenti, è stata accompagnata dalla proiezione di un documentario che ne ha permesso una dettagliata visita virtuale. A confermare lo stretto rapporto esistente tra il momento della nascita e gli aspetti legali è stata il presidente del Tribunale per i minori di Catania Francesca Pricoco il cui intervento ha posto l’accento sulla genitorialità, ovvero la tutela del figlio nell’ipotesi in cui tale genitorialità non risulta responsabile ai suoi bisogni primari di crescita, di protezione e di sviluppo della personalità. “Ringrazio chi ha pensato al Tribunale dei minori per questa giornata di riflessione e di incontro su questi temi – ha detto Francesca Pricoco - Il diritto alla salute, il diritto alla buona nascita e alla cura psicofisica è l’espressione di una condizione esistenziale che deve dare al bambino la possibilità di crescere e di diventare un adulto sano. Il diritto alla salute e alla buona nascita riguarda i nostri figli sia italiani che stranieri”. Un riferimento agli stranieri, per cui la normativa italiana è stata oggetto di non facili adeguamenti legislativi, ha sottolineato, che ha introdotto il drammatico e interessante intervento di Souad Sbai sulle condizioni delle donne e dei bambini arabi in Italia “con una netta distinzione  in termini di buona accoglienza – ha asserito –  che vede prevalere la Sicilia sul nord Italia” . Il sostituto procuratore Silvia Vassallo ha parlato di stretta connessione tra le strutture sanitarie ed il Tribunale per i minori, ha detto: “Siamo accomunati dalla stessa persona fisica che è il bambino che è oggetto e soggetto dei nostri interventi istituzionali. Le problematiche della tutela dei minori sono molto complesse e l’interesse dei bambini deve prevalere sempre e comunque su quello degli adulti”.

 

Lentini - Nuovo ospedale è realtà. La struttura è stata inaugurata lunedì 17 ottobre con il taglio del nastro ed entrato a pieno regime il 31, quando saranno completate le attività di trasferimento dei servizi ospedalieri dal vecchio nosocomio. La nuova struttura disporrà di 122 posti letto e 5 sale operatorie : 3 per le discipline chirurgiche e 2 dedicate all'ostetricia e ginecologia. 8 ettari di area verde attorno alla struttura saranno curati dall'Azienda foreste demaniali. Alla cerimonia d'inaugurazione hanno preso parte: l'arcivescovo di Siracusa mons. Salvatore Pappalardo,  che ha benedetto la nuova struttura, il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo (clicca ed ascolta l'intervista)e l'assessore regionale per la Salute Massimo Russo (clicca ed ascolta l'intervista), il direttore generale dell'Asp di Siracusa Franco Maniscalco , il Prefetto di Siracusa Carmela Floreno Vacirca , il Questore dr. Mario Capeggi,

 i vertici dei comandi provinciali di Guardia di Finanzia Col. Giuseppe Cuzzocrea, Polizia Stradale V.Q.A. dott. Antonio CAPODICASA e Carabinieri Col. Mauro Perdichizzi, i deputati nazionali e regionali, i  sindaci del comprensorio Pippo Basso di Carlentini ed il sindaco di Lentini Alfio Mangiameli. Ha affermato il presidente della Regione Raffaele Lombardo : nella foto da sin.  primario chirurgo Giovanni Trombatore, Raffaele Lombardo e Franco Maniscalco (clicca ed ascolta l'intervista) "Dobbiamo chiedere scusa ai cittadini per avere atteso 25 anni, ma adesso l’ospedale è una realtà. Bruciando tutte le tappe abbiamo aperto e messo a disposizione della comunità locale , una struttura attesa da 25 anni che rischiava di restare una grande cattedrale nel deserto. Un merito che va sicuramente ascritto a questo governo, all'assessorato della Salute e alla direzione generale dell'Asp". L'assessore alla Salute, Massimo Russo   ( clicca ed ascolta l'intervista) ha commentato : "Il completamento delle opere già finanziate ma ancora incompiute era e resta uno dei principali obiettivi. Ora avvieremo una nuova fase progettuale per investire circa 1 miliardo € grazie al portafoglio statale ed europeo, aspettiamo solo che il governo nazionale sblocchi queste somme con le quali modernizzeremo il sistema anche dal punto di vista strutturale, mettendo in moto l'economia dell'isola". Grande soddisfazione per il direttore generale dell'Asp di Siracusa, Franco Maniscalco che ha aggiunto:”Motivo di grande soddisfazione l'aver completato la più importante e moderna opera pubblica realizzata nella provincia di Siracusa nell'ultimo ventennio". Il sindaco di Lentini Alfio Mangiameli ha dichiarato : ”Probabilmente il nuovo ospedale si chiamerà Leontinoi”. Il sindaco di Siracusa Visentin ha commentato  : ”Per questa infrastruttura di Lentini si sono sprecati, nella ultime settimane, tante frasi positive. Si è parlato di “ospedale a 5 stelle”, di “fiore all’occhiello della sanità siracusana”. Sono convinto che sarà così e che le professionalità che qui sono impegnate, finalmente in un nosocomio efficiente e adeguato alle esigenze dei malati, sapranno dare il meglio e sapranno soddisfare le aspettative di tutti”.


LentiniNuovo ospedale ancora chiuso: ma tappa politica “obbligata”. Anche la Commissione Parlamentare d'Inchiesta sugli errori sanitari, con il presidente on. Leoluca Orlando ed il vice on. Giovanni Burtone, ha rispettato il clichè ed ha fatto la sua visita alla nuova struttura ospedaliera di Lentini che da oltre 15 anni deve essere completata ed aperta al pubblico. Fino ad oggi la struttura è servita solo per riprese cinematografiche prestata dall’Ente ad compagnia di spettacolo. La Commissione ha esternato l’intenzione di “chiedere al direttore generale dell'Asp di Siracusa, Franco Maniscalco un impegno formale sui tempi di apertura dell'ospedale, la cui inattività si traduce in spreco di risorse e mancato servizio per i cittadini''. Leoluca Orlando e Giovanni Burtone, dopo la visita alla struttura a Lentini, si sono recati a Catania in Prefettura per trattare di altre questioni riguardanti la sanità di Vittoria, Leonforte, Avola, Noto, Pachino, Portopalo  e Rosolini.

nella foto la manifestazione pro ospedale ad Augusta

SiracusaGuerra su posti e reparti Ginecologia-Ostetricia, Pediatria e Psichiatria d’ospedale tra Augusta e Lentini. L’Amministrazione Comunale di Augusta ricorre al TAR contro il decreto di riordino della rete ospedaliera in provincia di Siracusa. La Giunta Comunale megarese su proposta del sindaco Massimo Carrubba, nella riunione di ieri 11 maggio, ha deliberato “di ricorrere presso il Tribunale Amministrativo della Sicilia, dando mandato a due legali, contro il Decreto Assessoriale n. 753/10 dell’Assessore regionale per la Salute, che prevede il riordino della rete ospedaliera in provincia di Siracusa, e che assegna all’Ospedale Muscatello di Augusta solamente 91 posti letto per acuti e nessuno per riabilitazione e lungodegenza”. Scrivono gli amministratori megaresi:”Il D.A. impugnato prevede inoltre la soppressione dei reparti di Ginecologia-Ostetricia, Pediatria e Psichiatria, che sarebbero trasferiti presso il nuovo ospedale di Lentini. L’Amministrazione guidata dal Sindaco Massimo Carrubba  ha ritenuto la dotazione prevista per l’ospedale Muscatello sottodimensionata rispetto alle reali esigenze del territorio che, come è noto, è caratterizzato dalla coesistenza di rischi di diverso genere e dalla più alta incidenza di patologie tumorali, malformazioni e patologie cronico-degenerative. Nella motivazione della delibera è inoltre evidenziato come il ridimensionamento del Muscatello, che potrebbe preludere al declassamento a centro di primo intervento, non tiene in nessun conto la presenza di un’utenza complessa legata alle attività del porto commerciale e di quello militare, del Comando Militare marittimo della Sicilia, dell’Arsenale militare e della Casa di reclusione”. Afferma l’amministrazione  megarese:”Il piano di riordino, che disattende quello proposto alla Conferenza dei Sindaci nel dicembre scorso, non tiene in nessun conto quanto previsto all’art. 6 della legge n. 5/2009 di riforma della sanità in Sicilia che prevede espressamente lo stanziamento di risorse aggiuntive per le aree ad alto rischio industriale. L’avvio dell’azione sul piano giuridico è solo una delle iniziative che l’Amministrazione, a fianco del Consiglio Comunale, del Comitato in difesa dell’ospedale, delle forze sociali e produttive e di tutti i cittadini, sta  mettendo in campo per difendere su ogni fronte l’Ospedale Muscatello, e che porterà nelle prossime settimane ad una forte mobilitazione popolare della città in grado di richiamare l’attenzione nazionale sul caso”.


Kiwanis : doni per sala giochi Pediatria

Lentini -  Il Club Kiwanis lentinese ha consegna doni alla sala giochi del reparto Pediatria dell’ospedale di Lentini. La cerimonia si è svolta, alle ore 11, nei locali dell’Unità operativa.  Tale donazione, è particolarmente gradita dall’Azienda sanitaria, poiché rappresenta un gesto di solidarietà nei confronti dei bambini sofferenti. Tale atto rientra fra gli scopi fondamentali che caratterizzano il sodalizio del Kiwanis Club di Lentini. Alla cerimonia, a cui ha partecipato la stampa, sono stati presenti, tra gli altri, il presidente del Club Kiwanis Lentini Filippo Franco Costantino, i direttori sanitario ed amministrativo dell’ospedale, rispettivamente Alfio Spina e Lavinia Lo Curzio, il direttore f.f. del reparto di Pediatria Giuseppe Nipitella e la responsabile dell’Unità operativa di Talassemia Francesca Commendatore.


 


Nuovo ospedale Lentini: 429mila per gara indetta, fornitura ed installazione elevatori

Palermo - Indetto un pubblico incanto per la fornitura ed installazione di elevatori per il nuovo ospedale di Lentini per importo di 428.797, 08€, dal commissario straordinario dell’Azienda Unità Sanitaria locale n. 8, avvocato Ignazio Tozzo . L’avv. Tozzo ed il suo staff stanno lavorando con costanza per mantenere l’impegno di aprire al più presto il nuovo ospedale di Lentini. I  parlamentari regionali della commissione Sanità, nei mesi scorsi, si erano confrontati più volte e positivamente sulla vicenda con i vertici della Ausl 8 affinché questa annosa vicenda si risolvesse al più presto nel senso desiderato dalla popolazione. Inoltre nel mese di agosto scorso, il dott. Alfio Spina direttore sanitario dell’ospedale di Lentini   aveva eseguito un’ispezione ai cantieri per rendersi conto di persona di cosa mancasse effettivamente per l’apertura del nuovo ospedale.  Dopo l’indizione di questa gara  si attende che il Tar si pronunci sull’appalto delle sale operatorie, attualmente oggetto di  ricorso, per poter definire nei dettagli i tempi di conclusione dei lavori. I vertici ed il personale dell’Ausl 8 stanno lavorando con impegno, serenità e senza ipocrisia al raggiungimento di un traguardo storico che avrà ricadute importanti non solo nella zona nord della provincia ma per la sanità di tutto il nostro territorio.


 

informatoredisicilia.eu 

informatoredisicilia.it

Palermo – “Un’altra significativa tappa per la modernizzazione della sanità siciliana”.  Così ha commentato il Presidente della Regione, Raffaele Lombardo, la delibera del commissario straordinario della AUL 8 di Siracusa, Franco Maniscalco,  che avvia le procedure per l’affidamento dei lavori di completamento del blocco operatorio e varie altre attrezzature del nuovo ospedale di Lentini.  “Questa importante decisione - ha proseguito Lombardo - consentirà a tutta la zona di Siracusa di dotarsi di strutture e servizi adeguati alle giuste esigenze che emergono dai cittadini ed è l’ulteriore prova dell’impegno che il Governo siciliano esprime da tempo per rendere il nostro servizio sanitario pari a quello delle altre regioni”. Anche Titti Bufardeci, assessore regionale alla Cooperazione, alla delibera del commissario straordinario della AUL 8 di Siracusa, Franco Maniscalco, che avvia le procedure per l’affidamento dei lavori di completamento del blocco operatorio e varie altre attrezzature del nuovo ospedale di Lentini, esprime soddisfazione :  “E’ l’ennesima tappa di un percorso nel segno dell’efficienza e del rigore, che dimostra quanto di buono stiamo facendo per la sanità siciliana. Questo via libera, atteso da tanti, troppi anni, per il blocco operatorio dell’Ospedale di Lentini, darà una svolta nel segno della qualità per i servizi della Sanità in provincia di Siracusa”.


Tar Catania attiva iter per realizzare blocco operatorio nuovo ospedale

Siracusa Il Tar di Catania ha attivato l’iter per la realizzazione del blocco operatorio del nuovo ospedale di Lentini. Il Tribunale ha infatti rigettato la sospensiva richiesta da una delle ditte partecipanti alle procedure di gara per la realizzazione del blocco operatorio del nuovo ospedale di Lentini. Il Tribunale Amministrativo Regionale ha confermato sostanzialmente la legittimità dell’operato della Direzione aziendale dell’Asl 8. Superato l’ultimo ostacolo al completamento del nuovo ospedale di Lentini. In tal modo l’azienda sanitaria potrà procedere, senza ulteriore indugio, alla stipula del contratto per l’affidamento dei lavori alla impresa aggiudicataria. Tale operazione consentirà, nei tempi tecnici previsti, di completare l’ultimo tassello per dare il via alle attività del nuovo nosocomio lentinese. Nel frattempo, sono andati avanti speditamente i lavori in cantiere per il completamento del 2° lotto della struttura ospedaliera la cui ultimazione è prevista entro l’anno. “Apprendo con viva soddisfazione dell’esito positivo della controversia instaurata innanzi al Tar di Catania – ha dichiarato il commissario straordinario Ignazio Tozzo  - Sono stato sempre fiducioso e convinto della legittimità dei provvedimenti attuati dall’Asl, che è stata confermata dall’attento esame operato dai giudici amministrativi. Resto in attesa di conoscere le motivazioni della decisione cautelare, ma nel frattempo, avvierò le procedure amministrative necessarie alla sottoscrizione del contratto con l’impresa che dovrà realizzare i lavori,  onde accorciare i tempi delle legittime attese di tutta la popolazione della zona nord del siracusano”. Soddisfazione è stata espressa anche dal Sindaco di Lentini Alfio Mangiameli e dall’assessore Paolo Censabella per l’esito della richiesta di sospensiva al Tar.

 

© Il punto di

ELIO MAGNANO


Siracusa Franco Maniscalco è stato designato commissario straordinario dell’Ausl 8 di Siracusa dall’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo . E’stato   emanato il decreto di nomina del nuovo commissario straordinario dell’Ausl 8 di Siracusa a seguito delle dimissioni rassegnate dall’avv. Ignazio Tozzo nominato dirigente generale del Dipartimento del Personale della Regione Sicilia. Il nuovo commissario straordinario dell’Ausl 8 di Siracusa  il dott. Franco Maniscalco  56 anni,   è laureato in scienze politiche, ed siracusano di adozione. L’insediamento ufficiale avverrà lunedì 16 marzo alle ore 11,30 nel corso di una conferenza stampa convocata per il passaggio formale di consegne tra il commissario straordinario uscente e il nuovo.

 

Siracusa E’ stato firmato il contratto di appalto per l’affidamento dei lavori di completamento del blocco operatorio del nuovo ospedale di Lentini nei locali della Direzione generale dell’Ausl 8 di Siracusa alla presenza del commissario straordinario Ignazio Tozzo. Il contratto è stato sottoscritto dal legale rappresentante dell’Associazione temporanea di imprese Arcobaleno S.r.l. – Altair Group S.r.l. – Sirimed S.r.l. di Aci S.Antonio (CT) che, come è noto, si è aggiudicata la gara d’appalto per un importo di 3.162.923,96 oltre Iva. I lavori avranno inizio entro quindici giorni dalla data del verbale di consegna e saranno eseguiti in perfetta conformità al progetto redatto dai professionisti incaricati. “Stiamo procedendo con la massima celerà per definire tutti gli adempimenti – sottolinea il commissario straordinario – nel rispetto dell’impegno che ho assunto con la cittadinanza della zona nord della provincia di Siracusa poiché ritengo che il completamento della nuova struttura ospedalierà potrà fornire risposte sanitarie di qualità alla popolazione.  La firma del contratto di appalto per il completamento del blocco operatorio è l’ennesimo adempimento ad ulteriore dimostrazione dell’attenzione della direzione aziendale affinché si giunga al più presto, dopo decenni di attesa, all’inaugurazione del nuovo nosocomio”

 

Lombardo:Ospedale di Lentini un insulto, da 15 anni in costruzione

Lentini - Il Presidente della Regione, Raffaele Lombardo, in visita alla struttura del nuovo ospedale in provincia di Siracusa, non ha dubbi: “il fatto che questo ospedale – che oggi si presenta come uno tra i più moderni in Sicilia – sia in costruzione da oltre quindici anni è un insulto. Non possiamo permetterci il lusso di ulteriori ritardi: abbiamo un termine massimo per l'utilizzazione delle somme, che è ormai vicino. E in ogni caso intendo avviare una vera inchiesta amministrativa per identificare i responsabili di questo enorme ritardo, per chiamarli alle loro responsabilità. Il 15 settembre è stato avviato il nuovo assetto del sistema sanitario siciliano. A causa della complicata vertenza che ha bloccato le gare d'appalto, purtroppo non siamo riusciti a completare il lavoro entro quest'anno. Ma 2010 sarà l'anno della definitiva apertura dell'ospedale di Lentini. I lavori del primo lotto, quello relativo alle strutture per i ricoveri, sono stati completati nel 1999. E nel 2007 è stato completato il secondo lotto di lavori, relativo alla realizzazione di tutti i servizi. Ormai da mesi slitta la data di completamento delle sale operatorie: una lite infatti, oppone due ditte che si contendono, a suon di ricorsi, l'aggiudicazione della gara. Mentre sono in fase di aggiudicazione anche le forniture di tutta la restante attrezzatura che permetterebbe all'ospedale di entrare in funzione. Per giorno 17 è attesa una sentenza del tribunale amministrativo che potrebbe sbloccare la fornitura delle attrezzature del blocco operatorio. Nel corso dell'incontro di oggi con il Presidente Lombardo, è stata valutata anche l'ipotesi di aprire solo la parte “medica” dell'ospedale, in attesa che si sblocchi la vicenda del complesso “chirurgico”. Una soluzione-ponte, a cui ricorrere se la vertenza dinanzi al tribunale amministrativo dovesse subire ulteriori rinvii”.